domenica 6 dicembre 2009

I Motivi dello Spotting

Lo spotting sono delle piccole perdite di sangue tra una mestruazione e l'altra, durante l'ovulazione o a fine ciclo.
Lo spotting sono delle alterazioni ormonali, stress ed assunzione degli estrogeni ( pillola anticoncezionale, anello vaginale, cerotto contraccettivo), i motivi dello spotting sono diversi variano dalle cisti, ai polipi, ai tumori, motivi che per quanto vari devono essere tenuti sotto controllo.

La mestruazione è davvero lo specchio della salute generale, oltre che ormonale di una donna, lo spotting è tra i disturbi mestruali che hanno tra i motivi basilari uno stile di vita stressante che causa un certo aumento dell' adrenalina e del cortisolo, gli ormoni che permettono al corpo di affrontare gli stati di emergenza.
Se tra i motivi dello spotting c'è lo stress cronico gli ormoni da amici diventano nemici.



Adrenalina e noradrenalina agendo sull'ipotalamo regolano i bioritmi e possono alterare l'attività dell'ovaio, interferiscono con l'ovulazione che viene bloccata oppure riducono per quantità e durata la produzione di progesterone, l'ormone che stabilizza il ritmo mestruale e la perfetta sincronia della perdita di sangue, conseguenza quindi di cicli ravvicinati, senza ovulazione e lo spotting di perdite premestruali scure date da una carenza di progesterone.





Qualsiasi siano i motivi dello spotting è importante intervenire con un dosaggio ormonale per capire se ci sono alterazioni importanti da poter risolvere con una cura adeguata, quindi pillola o cerotto, o anello contracettivo purché mettano a riposo l'ovaio sostituendo ad un bioritmo irregolare un giusto apporto ormonale, riducendo così i disturbi del ciclo ed i sintomi ad esso associati.
Per tutti i motivi che causano lo spotting l'alternativa è il progestinico, ormone sintetico che da all'organismo l'equivalente dell' ormone carente, sfruttando l'effetto antiemorragico del faramco.



Nonostante le cure le perdite possono rimanere abbondanti, si può ricorrere quindi all'acido ranexamico su prescrizione medica, si tratta di soluzioni di emergenza che correggono l'alterazione evidente del ciclo evitando così anemie gravi che non vanno però alla radice del problema.
I motivi però dello spotting sono però determinati molto spesso dallo stress che devono essere ridotti al minimo.

Il normale funzionamento dell'ipotalamo e quindi del bioritmo del ciclo mestruale può essere alterato anche da altri disturbi come anoressia, bulimia, obesità , tra gli altri motivi dello spotting c'è la sindrome metabolica, malattia che indica un insieme di sintomi e fattori di rischio cardiovascolare e disfunzioni ormonali che vanno a costituire ulteriori motivi allo spotting.



In una persona che soffre di bulima lo spotting è dato da una scarsa produzione di estrogeni, le abbuffate dopo aver provocato un'impennata di zuccheri con il vomito autoindotto determina un brusco abbassamento.

La fluttuazione di produzione di glicemia e insulina si ripercuote in modo negativo sulle ovaie creando dei buoni motivi per lo spotting, la conseguenza è una crescita irregolare dell'endometrio ed un suo sfaldamento creano dei buoni motivi per lo spotting.
Importante è cercare di intervenire sui sintomi prescrivendo del progesterone naturale appoggiandosi anche ad una cura psicoterapica per curare i motivi psicologici che hanno dato vita all'obesità.

Spesso ci si dimentica che negli obesi il tessuto adiposo è una ghiandola ormonale che produce un estrogeno cattivo stimolando eccessivamente l'endometrio e determinando così lo spotting.



Tra gli altri motivi dello spotting c'è anche un 10% delle donne che cominciano a fare uso di un contraccettivo ormonale durante le prime settimane di assunzione, i motivi sono tre: dosaggio troppo basso di estrogeni, assuznione irregolare transito intestinale troppo veloce. Il dosaggio corretto è dato anche dal peso che regola la produzione di alcuni ormoni steroidei.



Inoltre ci sono donne che producono troppo androgeni e donne che ne producono troppo pochi e la scelta del contraccettivo deve essere personalizzato.
Le perdite scure compaiono anche quando il contraccettivo è assunto in malo modo , infatti circa il 50% delle donne ne dimentica l'assunzione, così come l'uso di farmaci così come il vomito o la diarrea può ridurre l'assorbimento degli ormoni in esso contenuti.
Ecco che sarà bene andare da uno specialista e se lo spotting non ha fine usare un contraccettivo di barriera per evitare un'ovulazione accidentale dovuta al ridotto assorbimento degli ormoni steroidei.

Nel momento in cui lo spotting è vicino all'ovulazione tra i diversi motivi che lo determinano lo spotting è il segnale di un rapido cambiamento nella produzione ormonale, se la cosa si ripete in più cicli i motivi possono anche essere legati alla presenza di cisti ovariche, è d'obbligo quindi una visita ginecologica approfondita. Le cisti più comuni sono quelle funzionali e tendono a riassorbirsi in modo spontaneo nel corso di due-tre cicli mestruali, se non regrediscono si interviene con una cura a base di ormoni.

Tra gli altri motivi dello spotting, che poche persone sanno è l'inserimento di una spirale di rame , il fenomeno tende a ridursi nei mesi successivi, ma se lo spotting è continuato ed associato a dolori è probabile che la spirale sia mal inserita, allora sarà meglio rimuoverla anche perché non sarebbe un contraccettivo efficace. I ginecologi infatti tendono sempre di più a far inserire una spirale speciale che provochi casi minori di spotting.

Adottata proprio perché permette di controllare meglio il ciclo mestruale regolandone il flusso, migliorando quindi lo stato di carenza e anemia da carenze di ferro che ne conseguono.

L'ectopia è una lesione congenita di dimensioni variabili, tecnicamente definita estroflessione della mucosa endocervicale, una parte del tessuto di rivestimento della cervice migra verso l'esterno dell'utero e si impianta nell'epitelio vaginale. Il tutto si può diagnosticare con una semplice visita ginecologica e può essere tra i motivi dello spotting, per risolvere il tutto si può intervenire con una diatermocoagulazione ambulatoriale.

Questo intervento si tratta di applicazione del calore indolore che coagula le cellule superficiali ectopiche.

Tra altri motivi possibili dello spotting ci sono fibromi e polipi, i fibromi del miometrio è lo strato muscolare che va a costituire la parete più robusta dell'utero, i polipi invece sono proliferazioni benigne di cellule della mucosa dell' endometrio. La diagnosi include un'ecografia transvaginale, sonoisteroscopia e l'isteroscopia.

I polipi vengono sempre asportati, mentre il fibroma essendo più asintomatico si asporta mediante intervento chirurgico quando supera i 4-5 centimetri. Comunque alla base di tutti i motivi dello spotting fate sempre una riflessione su quali sentimenti,emozioni, immagini associate alle mestruazioni e alla vostra condizione femminile, anche in questo campo la psicosomatica fa strada.

Nessun commento:

Privacy

Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.