martedì 26 ottobre 2010

Una Mossa Alla Propria Vita

Per ritrovare la propria forma fisica bisogna imparare a dare una mossa alla propria vita.
Una bella mossa alla propria vita si può cominciare vincendo la pigrizia, sciogliendo blocchi e tensioni aiuterai il tuo intentino a ripartire ed essere così più regolare.
Ma una mossa alla propria vita la si può dare partendo anche dalle piccole cose, basta partire con un modo nuovo di fare i lavori in casa, a ritmo di musica è più divertente ed elimini la fame
nervosa.

Un'altra mossa alla propria vita arriva anche a tavola, cambiando il menù.
Il piatto preferito dagli italiani è solitamente la pasta, una mossa vincente è provare il riso integrale, le sue fibre aiutano a combattere il meteorismo, va bene anche la pasta di riso.
Il riso è un cereale privo di glutine, ma molto ricco di fibre, questo permette di liberarti dalle scorie che appesantiscono e gonfiano l'addome.

Il riso integrale può anche essere inserito nel proprio menù nella varietà rossa e nera, con un sapore deciso evitamndo così di aggiungere sale a tutto vantaggio della propria salute e propria vita, condito con sughi a base di verdure, possibilmente fresche di stagione, ma anche con pesce, yogurt e spezie.

Una mossa alla propria vita per una linea invidiabile può partire dal mattino, con un frullato a base di latte di riso (come alternativa al latte vaccino), più un cucchiaio di sciroppo d'acero ( proteico e diuretico) con due cucchiai di cereali integrali, una buona sferzata di vita fin dal mattino.

Per ritrovare la propria linea molte persone si fissano su una misura, quella che avevano da ragazzine, la misura dell'amica o del personaggio della tv.
Ma per ritrovare la propria linea è bene dare una mossa alla propria vita imparando che ognuno di noi è diverso e la sofferenza è eccessiva quando si pensa ad assomigliare ad un modello astratto.
Per dimagrire evita le diete troppo ipocaloriche e smettila di giudicarti in modo severo, solo così il cervello avrà quella giusta mossa per sciogliere quel grasso che usava come zavorra.
Porta sempre con te una fiala di arancio dolce da annusare quando senti che stai per cedere a qualche vizio alimentare.

Un'ultima mossa alla propria vita può essere data anche dall'imparare ad usare grassi diversi dal solito burro.
Nei negozi di alimentazione naturale trovi il tahin, burro vegetale a base di semi di sesamo tritati finemente.
Oltre ad insaporire fornisce anche una buona quantità di Omega 3 importante per fluidificare il sangue e riduce il continuo bisogno di mangiare.
Si ad un fiocco di burro a crudo( quello naturale di colore giallo) sul pane per un effetto rassodante.

Una merenda divertente è emulsionare questo tahin con acqua e succi di limone, poche gocce di salsa di soia, un pizzico d'aglio se gradito, via così ad una nuova bruschetta, sfizio, sapore evitando troppo olio e sale.

2 commenti:

Terapia Floreale ha detto...

Bell'articolo, complimenti!
La pigrizia blocca il nostro metabolismo, la circolazione sanguigna, linfatica; occorre seguire i tuoi consigli!

Federica ha detto...

Grazie mille!!!

Privacy

Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono installati da parte di un sito Web sul browser dell’Utente e che registrano alcune informazioni relative alla sua attività di navigazione; tali dati, se i cookies non vengono disabilitati, vengono comunicati al sito che li ha installati ogni qualvolta l’Utente torna a visitarli.Questo sito non installa in modo automatico cookies di alcun genere.Per pubblicare gli annunci uesto sito utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti quali Google. In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci al fine di utilizzare questi dati raccolti (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Uno di questi cookies utilizzato da Google è chiamato DART. L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita a questo sito e ad altri siti Internet: in questo modo saranno visualizzati annunci più pertinenti sia con i temi trattati nel sito che con l’inclinazione dei visitatori. Gli utenti possono reperire più informazioni, conoscere le opzioni disponibili e scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.